Uno scatto per il Primo Maggio

201502_primomPer maggiori informazioni sul concorso: [email protected] +39 3299886391 www.kurumuny.it

Sono aperte le iscrizioni alla terza edizione del concorso fotografico indetto in occasione del Primo maggio a Kurumuny

C’è tempo sino a domenica 22 marzo 2015 per iscriversi alla terza edizione del concorso fotografico “Uno scatto per il Primo Maggio”, in occasione della prossima festa Primo maggio a Kurumuny (1 maggio 2015 – Martano, Lecce). Il concorso è aperto a fotografi di tutte le età e livelli, ed è gratuito. La foto vincitrice verrà utilizzata per tutta la campagna di comunicazione – cartacea e web – dell’evento “Primo Maggio a Kurumuny” edizione 2015, in particolare sarà utilizzata per il poster 50×70 cm (sviluppato in verticale). Gli scatti più significativi, tra quelli in concorso, saranno esposti il giorno dell’evento (nel link le immagini in mostra nell’edizione 2014). Il vincitore sarà premiato con un buono spesa pari a 200,00 €, spendibili in attrezzature fotografiche, oppure in libri della casa editrice Kurumuny.

Sin dalla sua prima edizione il Primo maggio a Kurumuny è stato caratterizzato dalla creazione di un manifesto 50×70 che interpretasse, attraverso un’immagine evocativa, il lavoro e l’ampia sfera di significati e risonanze che esso include. Le immagini scelte hanno sempre rappresentato l’umanità al lavoro, sia esso contadino, operaio o artigiano; hanno evocato la fatica, la dolcezza del riposo, la coscienza di un ruolo o di esser parte di una storia, l’aspirazione alla giustizia o la denuncia della sua negazione. Anche quest’anno, gli organizzatori si affidano alla sensibilità e agli scatti di chi voglia raccontare il lavoro oggi.

Dal 2002 a Kurumuny, una campagna alle porte di Martano, in provincia di Lecce, si festeggia un Primo Maggio davvero speciale, promosso dall’omonima casa editrice. Sin dalla prima edizione l’intento è stato quello di legare la memoria a un avvenimento che presenta tutti i requisiti di una grande festa popolare, in cui si celebra la fatica quotidiana dei lavoratori. Festa del lavoro e dei lavoratori che naturalmente si apre sino a comprendere il tema della multiculturalità, dei diritti dell’altro, della necessità della salvaguardia delle radici. Migliaia di persone e centinaia di musicisti, scrittori, danzatori e danzatrici, cantanti, intellettuali e politici, tra i quali il premio Nobel per la Pace Rigoberta Menchú, hanno partecipato alla grande festa Primo maggio a Kurumuny.

Comments are closed.